Warning: Parameter 2 to SyndicationDataQueries::posts_search() expected to be a reference, value given in /homepages/36/d670866145/htdocs/clickandbuilds/IridiumDefence/wp-includes/class-wp-hook.php on line 298

Warning: Parameter 2 to SyndicationDataQueries::posts_where() expected to be a reference, value given in /homepages/36/d670866145/htdocs/clickandbuilds/IridiumDefence/wp-includes/class-wp-hook.php on line 298

Warning: Parameter 2 to SyndicationDataQueries::posts_fields() expected to be a reference, value given in /homepages/36/d670866145/htdocs/clickandbuilds/IridiumDefence/wp-includes/class-wp-hook.php on line 298

Warning: Parameter 2 to SyndicationDataQueries::posts_request() expected to be a reference, value given in /homepages/36/d670866145/htdocs/clickandbuilds/IridiumDefence/wp-includes/class-wp-hook.php on line 298
destabilizzazione – IDS SYSTEMS

Blog

Our Latest Blog Posts
30
Gen

Gli 11 soldati maliani uccisi che imbarazzano Macron

Gli 11 soldati maliani uccisi che imbarazzano Macron: ostaggi per Bamako, disertori per Parigi. Le famiglie: <<Diteci la verità>> Un 1 mese fa c’era la torta tricolore le con le candeline. La Marsigliese. Il cuoco dell’Eliseo, arrivato apposta a preparare il Joie gras. Ed Emmanuel Macron, naturalmente: atterrato fra i soldati francesi in Niger a festeggiare il suo quarantesimo compleanno. Quanti sorrisi, nella base dell’OperazioneBarkhane, da dove decollano gli aerei…

Read more →
30
Gen

La pupilla di Soros controlla il voto in Italia: grazie a Soros, il Grande fratello Ue mette il naso nelle elezioni italiane

Mariya Gabriel, commissaria europea al Digitale, annuncia che vigilerà sulla nostra campagna elettorale «per difendere la democrazia». Come? Tramite i gruppi anti fake news sostenuti dallo speculatore USA. C’è un grande burattinaio dietro la campagna contro le fake news che sta infiammando il dibattito politico di mezzo mondo. Si chiama George Soros. Sembra quasi una barzelletta, perché il magnate della finanza e creatore della Open society foundation spunta ogni volta…

Read more →
16
Gen

Ex Agente della CIA: il Deep State è “terrorizzato” da Trump, “vogliono farlo fuori”

Il presidente non può essere controllato e sta combattendo contro il governo ombra, afferma il denunciante Il Deep State Americano è scosso quotidianamente dagli attacchi portati a segno dal Presidente Trump. Nella battaglia in corso, Il Deep State che controlla la maggior parte dei media USA sta rispondendo mediante l’ordine di attaccare mediaticamente il Presidente in carica con ogni mezzo possibile. Secondo l’ex alto ufficiale della CIA Kevin Shipp. “Donald…

Read more →
08
Gen

Perché Repubblica Ceca e Regno Unito non hanno aderito al Fiscal Compact?

In vista delle prossime elezioni, molti critici dell’euro e più in generale delle politiche economiche in Europa hanno sostenuto di nuovo la necessità per l’Italia di uscire dal cosiddetto “Fiscal Compact”, cioè il Trattato sulla stabilità, sul coordinamento e sulla governance dell’Unione Europea firmato da 25 paesi il 2 marzo 2012. Il Fiscal Compact è stato un tema ricorrente del dibattito politico negli ultimi anni e probabilmente lo sarà ancora a…

Read more →
08
Gen

Perché Repubblica Ceca e Regno Unito non hanno aderito al Fiscal Compact?

In vista delle prossime elezioni, molti critici dell’euro e più in generale delle politiche economiche in Europa hanno sostenuto di nuovo la necessità per l’Italia di uscire dal cosiddetto “Fiscal Compact”, cioè il Trattato sulla stabilità, sul coordinamento e sulla governance dell’Unione Europea firmato da 25 paesi il 2 marzo 2012. Il Fiscal Compact è stato un tema ricorrente del dibattito politico negli ultimi anni e probabilmente lo sarà ancora a…

Read more →
29
Nov

La rete dell’immigrazione di George Soros in Italia

Il seguente articolo è basato sulla ricerca di Francesca Totolo pubblicata su lucadonadel.it1) Confini aperti e censura dei media Perché c’è una crisi migratoria nel Mediterraneo? Perché le ONG sono coinvolte? Perché c’è una estesa rete di attivisti ed organizzazioni dei ‘’confini aperti’’ dietro la faccenda; molti di loro sono finanziati o collaborano con la Open Society Foundation di George Soros. È illegale? No. L’attivismo politico è una parte essenziale…

Read more →
09
Nov

Chi c’è dietro i Panama – Paradise Papers?

Lo scoop planetario è servito Pagato da altri miliardari Canovaccio Dalla Germania i files sono poi stati girati al Consorzio internazionale di giornalisti investigativi L’effetto finale, come sempre, è dirompente. Sapere che ministri americani e oligarchi russi proteggono i loro “tesoretti” nei paradisi fiscali non può che far riflettere. Certo, per chi conosce un po’ come gira il mondo non è poi una novità così roboante. Ma vedere nero su…

Read more →
07
Nov

La resa dei conti in Arabia porta il greggio ai massimi – Il trono di spade e i petrodollari

Il copione non è nuovo ma l’intreccio è sempre appassionante, fa scrivere fiumi d’inchiostro e agita i mercati portando i prezzi del greggio ai massimi da due anni e mezzo. Nei regimi mediorientali quando le cose non vanno bene, dentro e fuori, scattano le “campagne anti-corruzione” o di “rettifica” per far fuori gli oppositori interni dell’uomo forte del momento e lanciare un messaggio all’esterno. E quello che accade in Arabia…

Read more →
07
Nov

Crociani, Lockheed e i conti segreti. Gli stati “amici” tornano all’attacco.

I documenti passati al tempo dall’intelligence di Obama al Consorzio Internazionale dei Giornalisti Investigativi sono stati ben selezionati e contengono precisi obiettivi. Tali obiettivi sono suddivisi in politici, economici e sociali e vengono portati avanti da regie congiunte che raccoglieranno il frutto della destabilizzazione posta in essere. Un esempio classico della spartizione di tali benefici è stato quello dell’uccisione di Mu’ammar Gheddafi in Libia, del furto di tutto il suo…

Read more →
14
Set

140 mila firme raccolte in USA per dichiarare George Soros come terrorista

Più di 140 mila persone hanno firmato una petizione richiedendo al presidente Donald Trump di dichiarare il miliardario americano George Soros un terrorista. Il testo della petizione è sul sito della Casa Bianca. Affinché la petizione venga presa in considerazione dalla Casa Bianca sono necessarie 100 mila firme entro il 19 settembre 2017. Nel testo della petizione si legge che “George Soros ha intenzionalmente e perennemente cercato di destabilizzare e…

Read more →